F
Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Seguimi su Instagram Segui il Canale Youtube Seguimi su Bloglovin

lunedì 10 dicembre 2018

Alopecia Androgenetica Femminile - La mia esperienza, un anno dopo!

Questo blog è incentrato sulle mie due passioni: condividere con voi moda e lo shopping.. Parliamo di outfit, a volte di arredamento per la casa, ma in realtà questo blog è il mio diario da quando avevo 17 anni, e spesso sento il bisogno di condividere con voi anche cose meno "frivole" e più personali.
E' per questo che, poco più di un anno fa, mi sono fatta una promessa: se tutto andrà come deve vi parlerò anche di questo!
Tante di voi mi seguono davvero dall'apertura di questo mio blog, da quando avevo 17 anni e per questo motivo vedete me e i miei outfit da anni ed anni. Chissà se le più attente, guardando le mie foto, si erano accorte di un cambiamento... Sulla mia testa.
Io stessa ci ho messo un po' per rendermene conto, ma dopo due anni dall'inizio del problema era diventato evidente ed impossibile da ignorare: i miei capelli erano dimezzati e totalmente cambiati. 
Infatti erano diventati sottili, trovavo tappeti di capelli ovunque e per fortuna ad un certo punto ho deciso di smettere di ignorare il problema ed affrontarlo per capire cosa mi stesse accadendo.

Così a Settembre 2017 mi sono decisa a prenotare una visita da uno specialista dei capelli, un vero e proprio dottore, che fino a quel giorno non sapevo nemmeno esistesse: un tricologo.
La diagnosi è stata veloce: dopo aver verificato che tutto nelle mie analisi del sangue fosse nella norma, che non avessi problemi di tiroide, e dopo un esame con appositi strumenti il dottore mi ha detto "Valentina, tu hai l'alopecia androgenetica femminile".
Per un uomo sentirsi dire che soffre di alopecia deve essere sicuramente un trauma, ma per una donna, e sopratutto una ragazza di 23 anni.. Potete immaginarlo?
Non lo nascondo: quando mi è stato detto mi sono messa a piangere come una bambina, sia chiaro, so e sapevo allora perfettamente che nella vita esistono cose ben più gravi, ma la mia prima reazione fu proprio questa, nonostante il mio medico mi avesse iniziato già a spiegare che l'alopecia femminile è molto diversa da quella maschile, che l'alopecia nelle donne si cura, che non interessa tutto il capo ma solamente la parte superiore e che nel giro di pochi mesi i miei capelli sarebbero tornati quasi come prima.

Tornata a casa ho iniziato a fare ricerche online cercando esperienze dirette per rassicurarmi e lì... Fu tutto tranne che un sospiro di sollievo! Lessi articoli di medici che ottimisti dicevano esattamente la stessa cosa che mi aveva detto il mio dottore, ma invece sui forum le esperienze dirette di chi come me aveva scoperto di avere l'alopecia androgenetica femminile erano tutt'altro che positive. Ho letto di tantissime persone che non riuscivano a risolvere il problema, chi scriveva che il problema era peggiorato. 
Come ogni "malattia", grave o non che sia, anche io ho dovuto imparare a convivere con l'idea e all'inizio l'accettazione non è stata facile: per la prima settimana ho avuto paura anche solo di toccarmi i capelli, il semplice passarci le dita mi metteva paura, per non parlare del pettinarmi: pettinavo i capelli la mattina e poi non avevo il coraggio di riprendere il pettine in mano fino alla mattina successiva. Cercavo di non guardarli e basta, mentre nel frattempo iniziavo a seguire la cura prescritta dal tricologo.

Quello che posso dirvi come prima cosa è che sono qui a scrivere perchè un anno fa e qualche mese fa mi sono fatta una promessa: se la cura avesse funzionato avrei scritto questo articolo sul mio blog per tutte quelle persone che come me cercano o cercheranno un giorno informazioni da persone che hanno appena scoperto di avere la mia stessa forma di Alopecia, cercando esperienze dirette e rassicurazione: ogni caso è sicuramente diverso, ma dopo un anno di cura posso dirvelo con felicità e la speranza di darvi la rassicurazione che ho cercato io senza trovarla: l'Alopecia Androgenetica Femminile si cura!
I miei capelli sono cambiati tantissimo, non posso dire che sono tornati come una volta (ma io ero davvero una capellona), ma si sono triplicati rispetto a quando ho iniziato la cura e si sono rafforzati tantissimo, adesso hanno un aspetto sano, sono robusti e forti, e io non potrei essere più soddisfatta del risultato. Rispetto a ciò che immaginavo un anno fa, ho ottenuto risultati ottimi e questo è il pensiero mio ma anche del mio dottore!

Ho deciso di approfondire in modo ancora più accurato l'argomento con l'aiuto della mia amica e collega Youtuber Federica, che ha girato con me questo video in cui vi spiego meglio in cosa consiste questa malattia e le cure, per cui ci tengo davvero affinchè lo guardiate.. Qui sotto risponderò ad alcune domande che io mi ponevo prima e dopo la diagnosi.



lunedì 3 dicembre 2018

Guida di Natale: consigli per i regali di Natale con sconti e offerte!

Passano gli anni, ma io non posso fare a meno di cominciare a pensare al Natale con largo anticipo, così come ai regali di Natale... Una passione per me!
Sarò una delle poche persone che ama fare i regali, ma io adoro girare per negozi e ancora di più fare shopping online anche quando si tratta di regali.
Lo shopping online è la mia passione, inutile negarlo, quindi anche quando si tratta di regali tendo a farli online, con tutta la calma necessaria, e perchè no, qualche codice sconto che in negozio è più difficile trovare!
Anche quest'anno non potevo non presentarvi la mia annuale guida ai regali di Natale!
Quali sono i siti che vi consiglio?






venerdì 28 settembre 2018

Gonna di jeans, borsa a righe per un outfit ancora estivo!

Aria d'autunno, fresco la mattina, freddo la sera e il pomeriggio ancora caldo!
Questo infatti è l'outfit che ho indossato ieri pomeriggio, ancora ci si può permettere d'indossara qualcosa di estivo, anche se (credo) ancora per poco!
Questa gonna è un acquisto recente fatto da Zara, adoro le gonne di jeans e questa in particolar modo! L'ho abbinata in modo semplice, con questo top bianco, questa borsa di Guess che adoro e i miei inseparabili sandali con tacco neri!
Che ne dite di questo outfit?


venerdì 21 settembre 2018

Scarpe bambina: ecco tutti i modelli must-have per le più piccole di casa

Scarpe bambina: gli evergreen che non possono mancare nel guardaroba delle più piccole 
 La moda bimba ha poco da invidiare alle moda donna: i modelli di scarpe per bambina firmati dalle grandi Maison della moda sono trendy, glamour e attenti alle ultime tendenze. Tra i modelli evergreen che non possono mancare nel guardaroba delle piccole di casa vi sono senza dubbio le sneakers, comode e originali, le ballerine, i sandali per l’estate e gli stivaletti per l’autunno e l’inverno.

Scarpe bambina: le sneakers Hogan

Osannate e amate da influencer e celebrities, le sneakers sono ormai un vero e proprio must have da indossare in ogni occasione, e sono altrettanto amate dalle bambine. Tra le scarpe per bambina più acquistate online troviamo i modelli del Brand Hogan, con le proposte della collezione Primi Passi e le sneakers della collezione Junior. I modelli Interactive, Running e Hi-Top della collezione Primi Passi, per bambine da 1 a 5 anni, vengono proposti in diversi colori e resi particolari da ricami e paillettes, mentre i modelli Interactive, Sneakers - H222, Hit-Top e Running della collezione Hogan Junior, che vestono le bambine dai 6 ai 12 anni, sono resi unici e particolari da tonalità delicate e raffinate. Visita lo store Hogan per scoprire i diversi modelli, perfetti per completare qualsiasi outfit, dal più sportivo al più glam.

Scarpe bambina: le ballerine

Tra le scarpe online per bambina più ricercate non mancano le ballerine. Pratiche, trendy e chic, le ballerine sono la calzatura ideale per mixare comfort ed eleganza. Burberry propone modelli con il celebre pattern check con pratica chiusura a strappo e nastri in gros-grain, Gucci sceglie modelli in pelle verniciata rifiniti dal fiocco, mentre Sophia Webster opta per modelli impreziositi da stampe serigrafiche e spiritose ali applicate sul retro.

Scarpe per bambina: gli stivaletti

Indispensabili per la stagione fredda, gli stivaletti sono uno dei modelli più richiesti tra le scarpe per bimba grazie anche ai design che si ispirano alle collezioni donna. Tra i classici non possono mancare i modelli UGG Australia, celebri stivali in montone rovesciato disponibili nella versione alla caviglia o al ginocchio, mentre tra gli stivali in pelle è impossibile non menzionare Dr. Martens con le sue proposte coloratissime, ideali per illuminare le giornate di pioggia. Per la neve e le vacanze in montagna ci sono invece le proposte del Brand Moon Boot, con i suoi celebri dopo sci in voga negli anni ’80 e diventati negli anni un’icona anche tra le calzature per bambini.


lunedì 17 settembre 2018

Pantaloni lunghi color cammello, top in pizzo e dettagli neri!

Ultimamente sto cercando capi nuovi per la stagione in arrivo, ma se devo essere sincera per negozi sto trovando poco e niente!
Qualcosa, però, ho trovato: questi pantaloni! Amo il modello e adoro follemente il colore, che è forse la cosa che mi ha colpita di più. Per questo outfit ho deciso di abbinarli a questo top in pizzo di Zara dell'anno scorso, che adoro, e che ho anche in rosa antico!
Infine dettagli sempre sul nero e accessori dorati. Che ve ne pare?
A me piace molto, lo trovo adatto anche alle uscite serali.. Ed infatti ho indossato questo outfit qualche sera fa, esattamente come lo vedete qui e con questi sandali, che trovate molto simili su Spartoo!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...